Covid-19 e consumi di sostanze.Chi realmente può dire cosa sta cambiando?

La pandemia che sta stravolgendo questi tempi è inevitabile riguardi anche il consumo di sostanze stupefacenti. ITanpud insieme ad harm reduction international ed Itardd ( la rete italiana di riduzione del danno) stanno dando vita ad una ricerca alla quale si uniranno altre importanti realtà nazionali che operano nella bassa soglia. L’obiettivo è far sentire la nostra voce ovvero la voce di chi sta vivendo in prima persona il cambiamento.





Per Itanpud che ne ha delineato gli obiettivi con i due partner principali, deve essere uno strumento che rientra a pieno titolo nella mission della nostra associazione : far sentire la nostra voce, dargli forma, renderla un riferimento per chi vuole sapere, capire, comprendere, ma sopratutto per noi deve essere uno strumento per la conoscenza di quello che vive la nostra comunità di users. Per sapere cosa ha funzionato e cosa no, per allertare chi la pandemia la sta vivendo con tempi differenti ( harm reduction international potrà in quest’ottica fare un lavoro interessante) per mettere in atto noi strategie di autotutela dei nostri diritti della nostra salute e incolumità. Sarà distribuito su piattaforme diverse, anche in cartaceo. , Sarebbe interessante partecipassero persone che usano sostanze anche nella diffusione capillare sui territori: organizzeremo reti territoriali, peer to peer, con il contributo di chi tra i consumatori di sostanze crede sia importante far sentire la nostra voce.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *